Deiva Marina per la settimana del pesto

Dopo Lavagna, anche la prima località spezzina venendo da Genova, Deiva

Marina, si mobilita per la settimana del pesto. Deiva Marina, infatti, è tra gli 80 comuni liguri che hanno aderito alla Campagna della Regione Liguria per sostenere e presentare la candidatura del Pesto al mortaio come Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità, per una  salsa che rappresenta  un simbolo conosciuto in tutto il mondo, che  identifica in modo inconfondibile la gastronomia della nostra terra. In tempi moderni di prodotto confezionato, pronto per il consumo, la scelta di promuovere antiche tradizioni come quella della preparazione fatta a mano con il mortaio, quasi un rito che si perde nella memoria storica, è un riconoscimento a questa importante parte della cucina ligure.

Sono in pochi i giovanissimi a conoscere la tecnica, la scelta degli ingredienti e i tempi di lavorazione del pesto battuto col mortaio, ed è proprio per questo che domenica 19 marzo a Deiva Marina, saranno loro, principalmente, a cimentarsi in questa iniziativa, che si svolgerà in Piazza Bollo a partire dalle ore 10,30. A guidarli saranno le mani più esperte e i consigli degli anziani del paese, che tante volte hanno preparato il pesto con questo antico metodo di preparazione, e consegneranno così le loro conoscenze ai più giovani. Durante la manifestazione sarà possibile firmare anche il registro a sostegno di questa importante iniziativa, in seguito lo si potrà fare presso gli Uffici comunali. L’evento verrà ripetuto anche durante la prossima stagione estiva per consentire anche ai turisti, che da sempre apprezzano e consumano questa prelibatezza, di appoggiare con la loro firma la candidatura.

ultimi articoli nelle categorie