Strade Anas al centro delle attenzioni

“Regione Liguria individui e formalizzi ad Anas le principali criticità con cui si ritrovano a fare i conti le strade

provinciali della val Bormida, a cominciare dall’ex strada statale 334 del Sassello, vittima non da oggi di un pesante degrado, tra buche e crepe di ogni tipo. Al tempo stesso, chiediamo a Toti se la sua Giunta intenda investire risorse proprie da destinare alla manutenzione delle strade, in attesa del passaggio effettivo di competenze da Provincia di Savona ad Anas, come previsto da una recente convenzione.”

Lo chiede Andrea Melis, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle Liguria, con un’interrogazione depositata in questi giorni in Regione.

“In attesa che la convenzione sia operativa a tutti gli effetti (si parla di maggio inoltrato), c’è bisogno di un intervento tempestivo e puntuale per rimettere in sesto l’ex SS 334 e altre strade provinciali, le cui condizioni mettono a rischio l’incolumità delle persone. Già in passato Regione Liguria ha contribuito con una propria quota al ripristino di strade provinciali dissestate, in caso di emergenza. E questa è senza dubbio una situazione di emergenza – spiega Melis – Contestualmente, l’articolo 2 comma 2 della convenzione prevede che sia proprio Regione Liguria a formulare ad Anas specifiche chiare sulle criticità più urgenti e gli interventi da sostenere. Da Toti ci attendiamo risposte puntuali su un tema molto sentito dall’intero territorio della val Bormida, che da troppi anni lamenta infrastrutture carenti e degradate nell’indifferenza della Regione.”

 

ultimi articoli nelle categorie