Tragedia nella parrocchia del Biscione

Un suicidio choc ha colpito la comunità cattolica del Biscione, a Marassi Alta. È infatti mancato, per un suicidio

improvviso, don Danilo, 66 anni della parrocchia "Mater Ecclesiae", che da parecchi anni aveva preso il posto di don Gianni (il parroco con il difetto alla gamba, che aveva ricostruito la parrocchia, spostandola dal lato destro al sinistro, con tutti i lavori del caso), che ha fatto la storia di via Fea e di via Loria. Don Danilo, affermano i parrocchiani, sotto choc, negli ultimi mesi era diverso e secondo alcuni aveva iniziato a soffrire di depressione. Il tutto causato dalla morte della madre (secondo alcuni fedeli marassini interpellati), che lo aveva buttato giù. Don Danilo nella notte si è tolto la vita e ha lasciato nello sconforto una comunità che attendeva di celebrare le prime comunioni dei propri bambini, proprio nel giorno della festa della mamma. Una atroce causalità o tutto era premeditato?
Stamattina, i fedeli della parrocchia che si erano recati alla Santa Messa delle ore 9 nella cappelletta all'interno di un palazzo di via Robino davanti al "Carrefour", con un altro sacerdote, non sapevano nulla e sono rimasti choccati alla notizia.

ultimi articoli nelle categorie