Giardini Luzzati cuore della sinistra

I Giardini Luzzati, sopra le Erbe

È il nuovo laboratorio della sinistra estrema o radicale. Da quando sono stati oggetto di restyling, i giardini

Luzzati, sopra alle Erbe, sono diventati la nuova casa degli antagonisti genovesi, che organizzano banchetti (vedi quello di ieri dalle 14 alle 22 per la legalizzazione della cannabis ad uso terapeutico), si fumano beatamente gli spinelli a cielo aperto, addirittura suonano con la chitarra e tamburi davanti ad una piccola folla, ed ancora prendono gli aperitivi parlando di politica e di come si può cambiare questa situazione in atto, con la destra al governo, al Comune di Genova, nella Regione Liguria e al Governo nazionale con l’inedita alleanza giallo verde, Movimento 5 Stelle – Lega.

A corollario di ciò, va aggiunto che la vicina piazza delle Erbe da sempre è l'anima dei Disobbedienti genovesi e dei centri sociali in generale, che nella salita che unisce la stessa piazza delle Erbe a Sarzano, vi sono la scuola elementare chiamata "Don Gallo" (nomen omen), il centro dell'arci gay genovese e che davanti ai Giardini Luzzati sorge la Claque, un mini teatro innovativo (le persone osservano gli spettacoli sui tavolini e non in platea), nido dell'estrema sinistra genovese, del movimento femminista "Non una di meno" che ha cartelli attaccati ovunque, sponda dell'anti fascismo locale (la grafica della Claque, infatti, ha il simbolo del movimento femminista nato a cavallo del caldo autunno del 1968).

ultimi articoli nelle categorie