Autovelox, avanti tutta

La mappa genovese dei rilevatori della velocità (arancioni, come dei pilastri alti circa un metro

e trenta, i più temuti da automobilisti e motociclisti) si arricchisce di nuove postazioni. Ad ora, quelli fissi erano posizionati solo sulla Sopraelevata in otto punti differenti, quattro verso Sampierdarena, altrettanti verso la Foce, e sono attivi 24 ore al giorno. Da settembre saranno fissi sulla strada a Mare Guido Rossa a Cornigliano (ad oggi sono variabili), quindi compaiono a tratti in corso Europa verso il cavalcavia oppure sul lato destro del Polcevera scendendo da Pontedecimo verso Cornigliano.
Nell'hinterland i più temuti sono senza dubbio quelli tra Bargagli, Davagna e Torriglia, in alta val Bisagno e val Trebbia, ma anche quelli tra Acquasanta, Mele ed il passo del Turchino non scherzano. Lato mare attenzione ai rilevatori di Arenzano (sono due, uno dietro l'altro venendo da Cogoleto) e sopratutto quelli posizionati tra Bogliasco, Pontetto, Mulinetti, Sori, Pieve Ligure e Recco.

ultimi articoli nelle categorie