Mappa dei negozi, altra rivoluzione

Negozi ristrutturati (la stagione estiva è ideale), o semplicemente ecco l’inventario o un piccolo

restyling, altri che falliscono (vedi le edicole), e poi ancora le grandi catene che avanzano imperterrite.
Nelle ultime settimane c’è stato un piccolo terremoto nel centro di Genova: in via San Vincenzo, al posto della creperia “Chicco” (chiuso il locale per una pesante inchiesta della magistratura) ecco la nuova maxi catena internazionale della cannabis di Amstredam (seconda apertura a Genova dopo quella in via Bertuccioni, a Marassi). Al suo fianco, al posto del ristorante italiano – indiano “I sapori” ecco un nuovo cinese – giapponese. Quindi, in via San Vincenzo, lato Brignole, al posto di uno storico negozio di moda “Virginia Angel” (resta il secondo punto vendita in corso Buenos Aires), nuovo punto vendita di “Tigotà” che continua ad avanzare.
In piazza Rossetti alla Foce, al posto di un deposito di ciclette e macchine da palestra e della profumeria “EuroParfum”, avanti con un altro maxi ristorante giapponese, elegantissimo e ultra moderno, davvero stupendo “Zushi”, amplissimo. Quindi, in via XX Settembre, chiude la storica “Bottega del Bottone” sotto al Ponte Monumentale e largo alla nuova catena di cosmetici a buon prezzo “Wycon”.

ultimi articoli nelle categorie