Ancora scintille sul decreto Genova

Alla controreplica del Governatore, la capogruppo in Regione Alice Salvatore risponde: "Toti si è accorto

di fare una brutta figura difendendo a tutto spiano Autostrade per l’Italia. Allora fa quel che sa fare meglio: cambiare discorso e rigirare la frittata. Risponda piuttosto ai cittadini che sono venuti in Regione a chiedere il suo aiuto. Un presidente di Regione che ha inspiegabilmente messo in discussione gli impegni presi dal proprio assessore alla Protezione Civile e nega l'aiuto promesso in Commissione Ambiente ai comitati degli sfollati e della zona arancione dovrebbe fare ammenda per la gaffe e provvedere subito a onorare quegli impegni presi da Giampedrone".

 

"Quanto ad Aspi, il MoVimento 5 Stelle non ha interesse a favorire proprio nessuno. Anzi, Toti stia tranquillo che la legge - che conosce benissimo essendo Commissario - parla chiaro: Aspi non solo deve pagare tutti gli indennizzi ma anche coprire tutti i costi e oneri per la ricostruzione. Le giravolte di Toti non faranno dimenticare ai cittadini che Gavio finanzia le sue attività politiche. E non solo: che gran parte dei finanziatori della campagna elettorale del gruppo Toti restano tuttora segreti. Le sue giravolte inoltre non cancelleranno dai cuori feriti di una città le immagini video del siparietto di Toti che insieme a Castellucci si sganasciano dalle risa, quando quest’ultimo distrugge maldestramente proprio il modellino per il nuovo Ponte Morandi presentato da Renzo Piano". 

"La superficialità di Toti è quanto mai inopportuna in questi frangenti", conclude Salvatore.

ultimi articoli nelle categorie