Ponte Morandi, avanti tutta

Lavori di demolizione nel moncone ovest, lato Savona

A 178 giorni dal crollo di parte del ponte Morandi (era il 14 agosto e pioveva a dirotto

come se fossimo in pieno autunno), iniziano i lavori per demolire l'intera struttura, iniziando dal moncone ovest, dove il 9 febbraio è stata tagliata la trave gerber, alla presenza del primo ministro Giuseppe Conte, del ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli e del commissario straordinario per Genova, Marco Bucci. Quest'ultimo ha dichiarato che questo è "un passo importante che ha un valore molto simbolico perché verrà giù il primo grosso pezzo di ponte". In realtà, quella di oggi è una rappresentazione per politici e media, perché già nei giorni scorsi sono già stati compiuti alcuni interventi preliminari, tra cui l'alleggerimento tramite eliminazione di asfalto e new jersey e il taglio di una parte consistente della stessa trave gerber calata stamane da un'altezza di 48 metri.
Durante la cerimonia, il ministro grillino Danilo Toninelli ha dichiarato che il nuovo viadotto sarà inaugurato e quindi percorribile già all'inizio del 2020, precisando che la nuova struttura "non sarà pagata dallo Stato e 200 circa milioni sono già stati versati".

ultimi articoli nelle categorie