Nodo ferroviario, priorita’ per la Liguria

“Subito una commissione urgente sul nodo ferroviario genovese alla presenza

di Rfi e dell’assessore ai Trasporti Berrino.”

Lo chiede il portavoce regionale del MoVimento 5 Stelle Liguria, Marco De Ferrari, dopo l’incontro di ieri in capigruppo con le rappresentanze sindacali dei lavoratori.

“Di fronte a cantieri abbandonati, a 75 lavoratori a casa e in attesa, ancora oggi, di un serio Piano detriti, è ora che Rfi faccia chiarezza una volta per tutte sull’opera, a tutela dei lavoratori, dell’ambiente e della salute pubblica – sottolinea De Ferrari – Il nodo ferroviario doveva terminare nel 2016, ma nel 2017 siamo solo al 40% dell’opera. Dal 2009 ad oggi sono raddoppiati i costi, sono state presentate 11 varianti in corso d’opera ed è stato stralciato il 30% del progetto iniziale, con pesanti ricadute su lavoratori, cittadini e sul servizio all’utenza. Una vergogna di cui è corresponsabile la vecchia politica.”

“La Regione è firmataria dell'accordo di programma del 2009 e dell'accordo prefettizio 2016, ma non ha mai fatto sentire la sua voce ed è sempre rimasta inerme, piegandosi ai capricci di Rfi. Toti ha l'obbligo di dettare le regole a Rfi e non subirle” conclude De Ferrari.

MoVimento 5 Stelle Liguria

ultimi articoli nelle categorie