L'arte del cimitero di Staglieno

Sabato 18 novembre alle ore 14.30 Genova Cultura propone la conferenza

itinerante Cimitero di Staglieno: il Liberty. A Staglieno si sono succeduti gli stili artistici di oltre un secolo, dal Neoclassicismo al Realismo, fino al Simbolismo, al Liberty e all’ Art Déco, dando vita ad un cenacolo di scultori che hanno contribuito alla progettazione e realizzazione del Cimitero monumentale. Il Cimitero, sorto a metà del secolo XIX e sviluppatosi con grande intensità rappresentativa fino a dopo la Prima guerra mondiale, segue con perfetto parallelismo storico e culturale le vicende della vita di una classe in ascesa, la borghesia: dai momenti della massima crescita fino alle crisi di identità che segnano la sua storia negli ultimi decenni dell’Ottocento e nei primi del Novecento. L’attività di Leonardo Bistolfi – originario di Casale Monferrato – a Genova e Staglieno contribuisce ad adeguare il linguaggio scultoreo regionale a quello dell’artista, morbido, sensuale e duttile che dal marmo e dal bronzo crea statue di straordinaria eleganza e bellezza. Giovanni Battista Bassano, Giacinto Pasciuti e tanti altri accolgono con suggestione la nuova poetica bistolfiana dando vita a un modello neoclassico, mentre la collina che lo sovrasta e che costituisce il cosiddetto “boschetto irregolare” presenta, lungo il suo cammino, cappelle monumentali in stile gotico, bizantino, neo-egizio, liberty con bassorilievi e fregi che animano plasticamente la struttura architettonica con immagini di notevole eleganza, qualità espressiva e tecnica. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

ultimi articoli nelle categorie