Zoagli, stazione dei treni dimenticata

“Aumentare il numero delle fermate alla stazione di Zoagli.” Lo ha chiesto il portavoce del MoVimento

5 Stelle Liguria, Fabio Tosi, presentando un’interrogazione del MoVimento 5 Stelle sul tema.

“Come denunciato dal Comitato Pendolari Zoagliesi, esistono pesanti vuoti di servizio, in particolare nell’orario mattutino e in entrambe le direzioni: fino a 83 minuti verso Genova e addirittura due ore verso La Spezia – sottolinea il consigliere regionale M5S – D’altronde, basta dare un’occhiata ai numeri per rendersi conto che Zoagli totalizza appena 35 fermate giornaliere sui due binari, contro le 47 di Pieve Ligure, le 48 di Sori e addirittura le 60 di Bogliasco, che assieme a Pontetto arriva addirittura a 80 fermate giornaliere in un’area di appena un chilometro”.

“Siamo di fronte a una disparità di trattamento evidente e inaccettabile a cui abbiamo chiesto di porre rimedio aggiungendo almeno una fermata verso Genova (o alle 8.33 o alle 12.48) e una verso La Spezia (a scelta tra le 11.11 e le 11.23 al mattino e alle 19.24 in serata) – prosegue Tosi – Purtroppo da quell’orecchio l’assessore ai Trasporti Berrino prorpio non ci sente e si limita ad accettare lo status quo senza far nulla per migliorare la situazione dei pendolari locali. Qui non si tratta di campanilismi o di favoritismi a questo o a quel territorio ma di tutelare gli utenti. Zoagli paga per tutti una distribuzione squilibrata e iniqua delle fermate sulla tratta di Levante, che può essere corretta con una piccola, ma sostanziale, modifica. Servono equità, equilibrio e buon senso: solo così possiamo garantire un vero servizio ferroviario pubblico completo ed efficiente per tutti.”

Fabio Tosi, portavoce MoVimento 5 Stelle Liguria

ultimi articoli nelle categorie