Raccolta differenziata a Santa Margherita

Raccolta differenziata, il nuovo servizio di raccolta rifiuti, introdotto sperimentalmente

nel 2016 in una porzione di città, sarà esteso su tutto il territorio cittadino. Il provvedimento scatterà i primi giorni di marzo. La settimana prossima si terranno gli incontri informativi con i cittadini divisi per utenze domestiche e utenze non domestiche; dopodiché inizierà la consegna dei kit.
Ricorda il Sindaco Paolo Donadoni: «C’era un contenzioso tra alcuni comuni e la Città Metropolitana proprio sulla gestione del ciclo dei rifiuti che ci ha impedito finora di estendere il nuovo sistema a tutta la città. La procedura giudiziaria è stata abbandonata, essendo intervenuto un accordo tra le parti, e siamo riusciti finalmente a mantenere l’impegno preso con i cittadini».

Grazie al nuovo servizio di raccolta rifiuti introdotto nella seconda metà del 2016 solo in una porzione di città, si è passati dal 49% del 2015 al 56% del 2017.

Gli investimenti effettuati hanno comportato un aumento dei costi e di riflesso della Tari ma, grazie al lavoro svolto nei primi due anni di amministrazione (2014-2015) dall’assessore al Bilancio Valerio Costa e dagli uffici che modulando le tariffe hanno ottenuto in quei due anni delle significative riduzioni, nel complesso l’aumento Tari è stato limitato al 3,15% in 4 anni (dal 2015 al 2018), e tra il 2017 e il 2018 non ci sono stati aumenti. «Ci tengo a precisare – conclude Donadoni – che l’estensione a tutta la città del nuovo servizio di raccolta rifiuti non comporterà ulteriori aumenti della Tari».

ultimi articoli nelle categorie