Franco Vazio sulla scomparsa di Rosy Guarnieri

Rosy Guarnieri con il suo segretario nazionale Matteo Salvini

La morte di Rosy Guarnieri segna per Albenga la perdita di una donna impegnata

in politica molto determinata e mai doma. Un carattere forte, un linguaggio a volte aspro, mai incline ai compromessi.

Da lei mi ha diviso una profonda distanza di vedute politiche.

Una distanza però che, anche nei momenti e negli scontri politici più aspri, mai ha fatto venire meno un profondo e reciproco rispetto, anche dei ruoli istituzionali che nel tempo abbiamo ricoperto.

Appena ho saputo della Sua elezione Le ho subito scritto per congratularmi del risultato. Purtroppo non è riuscita ad assaporare ciò a cui certamente teneva moltissimo. L’elezione alla Camera dei Deputati resta per Lei, per la Sua famiglia e per i Suoi simpatizzanti, la giusta soddisfazione ed il riconoscimento per una vita fatta di battaglie sempre combattute in prima linea e con generosità.

ultimi articoli nelle categorie