Il Pd non crolla nel ponente

Il primo dato politico di queste elezioni amministrative nel savonese, secondo Giacomo

Vigliercio, segretario del Pd nel ponente ligure, è un primo segnale di ripresa del Pd e del centrosinistra a livello generale, mentre il blocco di governo giallo-verde è stato sconfitto: il M5S ha incassato un evidente crollo di consensi (come il caso di Carcare) e anche la Lega Nord non ha sfondato!

Qualcuno aveva immaginato una esplosione di consenso al governo per questa tornata elettorale, ma è rimasto assai deluso. Anzi… I risultati per loro sono stati a dir poco deludenti.

Altro elemento significativo da un punto di vista politico è il fallimento del modello Toti proposto per le amministrazioni comunali, con un centrodestra abbattuto e umiliato, con una proposta di “governance locale” che è stata stoppata e rigettata dai cittadini. Su questo, credo, abbia pesato fortemente anche la politica del duo Toti-Vaccarezza per il ponente ligure e savonese, penso allo smantellamento della sanità pubblica (privatizzazione ospedali, centri saluti, etc) ma non solo…

Inoltre, ritengo che questo test elettorale per le comunali abbia portato alla luce un nuovo movimento che si fa strada nel panorama politico, il “civismo”, con l’affermazione di liste civiche per le quali il Pd e i suoi esponenti hanno dato il loro contributo.

Alla luce dei risultati e dell’analisi politica del voto, sono convinto che da queste elezioni amministrative sia molto importante per il partito Democratico aprire una serie riflessione su questa fenomenologia civica, creando una proposta politica e di governo a livello nazionale e locale nuova e vincente.

ultimi articoli nelle categorie