Giovane Vecchia Italia dei Buio Pesto

È disponibile su tutte le piattaforme di vendita di musica digitale “Giovane Vecchia

Italia”, il nuovo singolo dei Buio Pesto, pubblicato da Rusty Records e distribuito da Believe Digital.

 “Giovane Vecchia Italia”, cover di “We Didn’t Start The Fire”, celebre successo di Billy Joel, è un elenco proprio come l’originale e come molte delle canzoni in italiano dei Buio Pesto, tra cui “Io e Te” (25° nella classifica italiana nel 2015), “Verde”, “Buio Pesto”, “12” e “Liguria 235”. La canzone è contenuta anche nel CD Album “Verde”, uscito in Liguria nel Giugno scorso.

Billy Joel inserì nel testo tutti gli avvenimenti e i personaggi più importanti degli Stati Uniti raggruppati per anno, intervallati da un trascinante ed indimenticabile ritornello, dal 1949 (anno della sua nascita) al 1989 (anno della pubblicazione della canzone). I Buio Pesto hanno ripetuto la sua impresa, ma con fatti, avvenimenti, tragedie, personaggi storici, artisti, sportivi e televisivi che hanno fatto la storia Italiana.

 

La canzone è stata realizzata con la supervisione di Rocco Tanica e la collaborazione dello storico Sebastiano Tringali ed è dedicata alla memoria delle vittime del crollo del ponte Morandi, avvenuto il 14 Agosto 2018 a Genova.

 

 

“Viviamo nella nazione più bella del mondo. Ma anche una delle più difficili e impegnative.

Con questa canzone abbiamo voluto tentare di “spiegare” il nostro paese, con le sue contraddizioni, le sue eccellenze e i suoi drammi. Chi l’ascolta fa un viaggio nel tempo di 4 minuti e mezzo e si rende conto di quante siano le cose che sono successe, belle e brutte, che ci hanno portato ad essere quelli che siamo oggi. Da bravi campanilisti non abbiamo potuto fare altro che sottolineare che molti “liguri” sono stati determinanti per la storia della nostra nazione: da Mazzini a Garibaldi, da Colombo a Mameli, da De Andrè a Paganini. Infatti la canzone si apre con Renzo Piano e si chiude con Sandro Pertini, il più grande Presidente della Repubblica di sempre” – Massimo Morini.

I Buio Pesto hanno venduto 100.000 copie dei loro 13 album (più una raccolta) in dialetto genovese e quasi 165.000 se si contano anche le compilation e i dischi in italiano (in 56 pubblicazioni). Grazie a questi numeri da record i Buio Pesto sono leader assoluti della classifica di vendite degli ultimi 20 anni in Liguria. In 937 esibizioni (737 concerti + 200 esibizioni ad altri eventi), hanno raccolto un totale di quasi 1.400.000 spettatori. I proventi raccolti per beneficenza ammontano ad oltre 250.000 euro.

ultimi articoli nelle categorie