L’Entella rotola verso la serie C

Dopo quattro anno di fila in serie B, record di sempre per la piccola fredda Chiavari

(a volte nemmeno mille persone allo stadio “Comunale”, rifatto con tanto sacrificio dal patron Antonio Gozzi), pare che quest’anno si mettono male i giochi per l’Entella di mister Aglietti. La sconfitta di Cesena, al prestigioso “Dino Manuzzi”, infatti, condanna la squadra del Tigullio a giocarsi la salvezza fino all’ultima giornata. A caldo mister Aglietti è apparso nero come la pece: “Non c’è nulla da salvare” ha esordito nella sala stampa romagnola, scurissimo in volto. Quest’anno ai “diavoli neri” la sorte non è girata e la classifica piange, con i biancocelesti nel mezzo della zona play out.
Se serie C sarà, si sgonfierà tutto il giocattolo di Antonio Gozzi (forse già a partire dagli investimenti sul settore giovanile, infatti non avrebbero senso con la prima squadra in terza serie), che ha investito milioni di euro in questa società con pochi abbonati ed una tifoseria fredda, visti gli scarsi numeri chiavaresi, che conta appena 27 mila abitanti, meno della vicina Rapallo, a quota 29 mila. L’Entella, che aveva sempre navigato dal 1914 a quattro anni fa tra Promozione e serie C, da quattro anni è nel campionato cadetto, un risultato eccezionale. La piazza non era abituata a tali risultati ed infatti gli spalti sono semi vuoti e in trasferta ci sono solo poche decine di tifosi che seguono le gesta di Paroni e soci.

ultimi articoli nelle categorie