Entella: il giorno del giudizio

Mister Volpe vuole il sangue agli occhi da chi scenderà in campo

Con la goduria dei cugini dell’”Unione”, ossia i rivali storici dell’Entella, quelli del Sestri Levante, già pronti festeggiare

per le strade della “bimare”, i “diavoli neri” oggi a Chiavari si giocano la loro permanenza in serie B. Ma occorre un miracolo, altrimenti il prossimo anno si vedrà un derby inedito in serie C: Entella contro la rivelazione Albissola di Fabio Fossati, l’allenatore che vuole fare il professionista e ci è riuscito. I chioavaresi devono battere il Frosinone secondo in classifica, e poi vincere anche nello scontro diretto fra sette giorni. Solo facendo sei punti l’Entella si salverà, in caso contrario si spalancano le porte o dei play out, o della retrocessione diretta in serie C, dopo quattro anni di serie B. Gennaro Volpe, storico capitano biancoceleste, chiamato al capezale di un malato cronico, lancia l’appello alla piazza, tiepida, di Chiavari: “La cosa che conta di più in questo momento è la voglia di tirare fuori tutto, dare il massimo e non avere rimpianti. Tutti si devono sentire importanti, c’è bisogno del contributo di tutti”

ultimi articoli nelle categorie