Paolo Zanardi e il Vecchio Castagna, che binomio!

"Mi viene chiesto se la rosa attuale del Vecchio possa essere all'altezza di giocare in Prima

Categoria, la mia risposta non può essere altrimenti che se non si è all'altezza di giocare in una Prima attuale sarebbe opportuno lasciare il Calcio che sentitamente ringrazierebbe senza neppure azzardare nel cercare un vostro ripensamento.
Nel Calcio e nello sport in generale si va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfarne e la difficoltà per vincerla. Il Vecchio Castagna rappresentato da Emilio Merli, Ino Arcelloni e Andrea Morasso hanno cercato me per dominare, trionfare e vincere.
Non ci possono essere equivoci per me perché devo migliorare la scorsa stagione.
In molti sanno vincere ma pochi sanno far buon uso della vittoria, coscienti che perdere è un modo di apprendere e vincere al contrario un modo di dimenticare quel che si è appreso. Noi dovremo fare un salto di qualità da questo punto di vista tenendo conto che la vittoria ha cento padri mentre la sconfitta ha un solo genitore: il Mister, per cui i giocatori e lo staff debbono considerarsi svuotati di ogni responsabilità.
Il Calcio è apparentemente semplice, persino semplicistico: un campo, una battaglia, un vincitore, un perdente, e il giorno dopo si ricomincia.
Mi fanno ridere i miei colleghi che spiegano che il risultato non conta, ma se la vittoria non è tutto, perché si tiene il conteggio dei goal?
Chi vince festeggia, chi perde spiega.
Arrivare secondo significa soltanto essere il primo degli sconfitti.
Oramai ho 50anni e non mi si illude più con nulla ma allo stesso tempo anch'io non illudo i miei giocatori, la giovinezza finisce quando il tuo calciatore preferito ha meno anni di te .. alcuni dei miei preferiti sono addirittura già morti, ad esempio Johann Cruyff il Mito per me, per cui la mia giovinezza sportiva è finita da parecchio.
Troviamo sollievo nello sport proprio perché non ha senso: perché il suo dramma sportivo, vittoria e sconfitta, è espresso in numeri, e i numeri non contengono alcun peso morale.
È altrettanto vero che non è mai solo un gioco quando stai vincendo e che in ogni partita c’è uno che perde, se dopo mezz’ora non hai capito chi, solitamente sei tu. 
Un grande scrittore nonché corrispondente di guerra durante il Secondo conflitto mondiale, Ernest Hemingway, che descrisse esagerando la mia val Trebbia come "la valle più bella al mondo" sosteneva che ci sono solo tre sport: il combattimento dei tori, le gare automobilistiche e l’alpinismo. Il resto sono semplici giochi. Il Calcio è un gioco semplice, noi Coach lo rendiamo difficile facendo gli strateghi alla lavagna sciorinando numeri altisonanti quali 4-4-2, 3-5-2, 3-4-3, ecc. il "problema" nostro è che poi questi "numeri" in campo si muovono e fanno saltare le nostre certezze.
Primi si diventa, secondi o terzi si nasce. Per diventare Primi bisogna vincere ed io se non vinco non mi diverto anzi passo una settimana d'inferno sfogandomi con tutti coloro con cui intrattengo rapporti: nei due allenamenti successivi alla sconfitta divento uno tsunami, sul lavoro divento intrattabile con i colleghi, in casa litigo con la moglie e "suono" sia i figli che il cane .. insomma la sconfitta si ripercuote a cascata su parecchie persone ... un giorno mia moglie è scoppiata a piangere e mi ha detto: “Tu ami il calcio più di me”. A essere onesti, le ho risposto: “Beh, è vero. Però amo più te del Basket!"
Adesso abbiamo questa opportunità di essere ripescati in Prima assolutamente da approfittare, è come se avessi vinto un campionato sulla sedia a straio in vacanza, in pratica invece è il merito di una stagione straordinaria costruita e sudata da Marco Cialvi insieme al Gruppo di giocatori che lo ha assecondato fino alla fine.
Io eredito un Gruppo importante e giovane sul quale abbiamo innestato un giocatore d'esperienza per reparto: Costantini in difesa, Piromalli a centrocampo e Miggiano in attacco.
Il tempo delle parole sta finendo, tra poco si parlerà solo attraverso il campo e i risultati .. tutto il resto è noia ".

ultimi articoli nelle categorie