Giro dell’Appenino per ponte Morandi

Dedicato, e non poteva essere altrimenti, alla tragedia di ponte Morandi. Il Giro dell’Appennino 2019

 si snoderà sulle strade della scorsa edizione, ma con qualche modifica. La competizione italiana, in programma domenica 28 aprile, ha svelato in giornata il proprio percorso, confermando sostanzialmente i punti chiave della corsa dell’ultimo anno. Sono state introdotte, tuttavia, alcune novità, per un’altimetria più dolce e con meno chilometri in salita. Il ritrovo sarà sempre al Serravalle Designer Outlet di Novi Ligure, con la partenza ufficiale allo stabilimento Elah-Dufour, per arrivare poi in via XX settembre a Genova, teatro della battaglia finale.

Il percorso, più morbido del 2018, in mezzo tuttavia subirà una modifica, con soltanto cinque salite da affrontare. Dopo il via e il passaggio da Tortona infatti il plotone si dirigerà verso Costa Vescovato, da cui verrà affrontata l’asperità verso Castellania. Il successivo tratto di discesa porterà fino a Villavernia, per poi recarsi a Carrosio, Voltaggio e al Passo della Castagnola, l’anno scorso prima salita della competizione. Il transito a Crocetta d’Orero e il primo passaggio da Genova avvicinerà i ciclisti al Passo della Bocchetta, seguito in rapida successione dalla salita di Fraconalto. Il punto chiave della corsa sarà ancora il Passo dei Giovi, che rimane l’ultima salita, con scollinamento a 34,3 km dal traguardo. A quel punto si tornerà verso il capoluogo di regione, dove dopo la lunga discesa il tratto in pianura finale deciderà il vincitore.

ultimi articoli nelle categorie